Navigazione veloce
Home > Informazioni per i neo iscritti alla primaria inferiore (scuola elementare)

Informazioni per i neo iscritti alla primaria inferiore (scuola elementare)

primo_giorno_scuola_faqBenvenuti nella nostra scuola !

Se ti sei appena iscritto, hai un sacco di domande, vuoi sapere quali sono le parti del regolamento più importanti ad inizio anno, di seguito potrai trovare le risposte ai più frequenti dubbi dei genitori che iscrivono il proprio figlio in prima elementare presso il nostro istituto.

Per altre domande non esitare a contattarci sia telefonicamente che mediante il sito nella pagina dedicata.

Indicazioni ai neo iscritti

Cosa dobbiamo portare entro i primi giorni di scuola?

Al più presto ogni alunno deve portare a scuola:

  • un quaderno a righe da prima classe (ex prima elementare);
  • cinque quaderni a quadretti da 0,5 cm con il margine (per matematica, religione, scienze e per altre attività);
  • un astuccio completo senza penne di alcun genere (si scrive con la matita). L’astuccio deve essere a libro, non a busta con cerniera;
  • colla stick e forbici con la punta arrotondata;
  • un paio di scarpe da ginnastica pulite da lasciare a scuola per fare educazione motoria;
  • un pacco contenente dieci pacchetti di fazzoletti da naso;
  • una risma di carta formato A4.

Su ogni oggetto occorre mettere il nome dell’alunno.

Uso del grembiule

Gli alunni devono recarsi a scuola sempre con il grembiule, possibilmente di colore nero.

Il diario

I genitori devono controllare il diario tutti i giorni e firmare le eventuali comunicazioni, poiché il diario è l’unico tramite per le comunicazioni scuola-famiglia.

Cosa dobbiamo fare se siamo in ritardo?

Anche in caso di ritardo di pochi minuti, i genitori devono accompagnare l’alunno all’interno della scuola e compilare la giustificazione del ritardo (che non è quella dell’assenza) presente sul diario (eccezionalmente, la giustificazione può essere fatta nei giorni successivi).

Se si vuole mangiare a scuola occorre avvisare tempestivamente la scuola alle ore 8:00 (ai numeri disponibili sul sito), poiché la rilevazione dell’assenza da parte degli insegnanti alle ore 8 comporta la cancellazione del pasto.

I ritardi devono comunque essere eventi rari.

Cosa dobbiamo fare se siamo stati assenti?

Tutte le assenze devono essere giustificate sul diario nello spazio dedicato alla giustificazione delle assenze (che non è quello della giustificazione dei ritardi).

A seguito della sentenza del consiglio di stato 1276/2014, gli insegnanti accetteranno la giustificazione da parte dei genitori dell’assenza per malattia superiore ai cinque giorni anche se non corredata dal consueto certificato medico

Cosa dobbiamo fare se abbiamo bisogno di uscire in anticipo?

L’uscita anticipata deve essere richiesta tramite il diario e deve essere un evento eccezionale. Anche in caso di uscita anticipata, è un genitore a prelevare l’alunno, oppure un delegato di cui è stata deopsitata la delega in segreteria.

Chi può venire a prenderci?

Solo i nostri genitori sono autorizzati a prenderci. Per qualsiasi altra persona, i genitori devono depositare presso la segreteria la delega (probabilmente accompagnata da una fotocopia del documento di identità della persona delegata). È molto importante provvedere a delegare eventuali altri parenti o persone maggiorenni, poiché in caso di improvviso impedimento da parte dei gentiori a prelevare il proprio figlio, non è possibile delegare per telefono.

I genitori devono essere puntuali nel venire a prendere gli alunni?

SI !

I genitori devono essere puntuali nel prelevare gli alunni alla loro uscita. In caso di ritardo saranno contattati telefonicamente e, in caso di non reperibilità, la scuola è costretta a rivolgersi alla Polizia Locale oppure ai Carabinieri per rintracciare i genitori. In caso di ritardo è opportuno avvisare telefonicamente la scuola (telefonicamente), anche se ciò non giustifica il ritardo stesso, poiché l’Istituto deve chiudere dopo l’uscita degli alunni.

I genitori devono essere pronti a rispondere al telefono?

SI !

I genitori sono tenuti a fornire i recapiti per essere contattati tempestivamente in caso di bisogno. È importante essere reperibili, fornire più di un recapito se necessario, comunicare eventuali variazioni del numero di telefono.

Cosa succede se stiamo male?

La scuola chiama i genitori, che devono venire a prenderci, in uno o più di questi casi:

  • abbiamo la febbre (oltre 37,5 gradi, misurati sotto l’ascella);
  • abbiamo mal di pancia;
  • ci vengono gli occhi rossi;
  • abbiamo evidenti segni di congiuntivite (e servirà comunque il certificato medico per tornare a scuola);
  • presentiamo sospetta parassitosi (esempio: pidocchi);
  • diciamo ai maestri che stiamo male.

 

A scuola ci possono dare medicine?

NO !

Nessuno a scuola può dare medicine, a parte farmaci salvavita su indicazione dell’Azienda Sanitaria Locale o del Pronto Soccorso (118).

Su autorizzazione del Dirigente Scolastico, i farmaci possono essere somministrati dai genitori (che si devono recare a scuola all’orario della somministrazione).

Cosa mangiamo a scuola ?

I cibi forniti dal servizio di ristorazione sono controllati dal Comune, tuttavia:

  • la richiesta di un menù in bianco può essere richiesta tramite comunicazione sul diario, ma se perdura per più di tre giorni è necessaria la certificazione medica;
  • diete particolari devono essere accompagnate da un certificato medico;
  • eventuali intolleranze alimentari devono essere certificate dal medico della Azienda Sanitaria Locale;
  • la scuola garantisce il rispetto di diete particolari, legate a convinzioni religiose e culturali.